Ore di video: 12 h

Dalle molecole alla coscienza

Prof. Ernesto Burgio - Medico Pediatra, esperto di epigenetica e biologia molecolare. Membro di importanti istituti e società scientifiche, tra cui: ECERI - Istituto Europeo di Ricerca su Cancro e Ambiente (Bruxelles); ARTAC - Associazione di Ricerca per Terapie Anticancro (Parigi).

 

Slide scaricabili

Abstract

Nel sentire comune (ma anche nell’ambito del modello scientifico dominante) il cosmo è essenzialmente materia/energia; la vita è comparsa casualmente sul pianeta terra ed evolve per minime variazioni casuali.. promosse dalla cosiddetta selezione naturale (neodarwinismo); la coscienza è proprietà emergente della materia (del cervello). Anche le civiltà e le grandi opere umane sono, in ultima analisi, il prodotto di queste coincidenze fortuite e non è detto (anzi è altamente improbabile) che esistano vita e coscienza simili a quelle che si sono sviluppate sulla terra nel resto del cosmo. In sintesi , secondo il modello scientifico oggi dominante, su un piccolo pianeta di un sistema stellare tra > 100 miliardi di sistemi stellari vorticanti all'interno di una galassia tra > 100 miliardi di galassie si sarebbero casualmente formati organismi in grado di evolvere e, di conseguenza, forme di coscienza in grado di riflettere su se stesse e sul cosmo, di comunicare tra loro, di creare civiltà e opere complesse. A noi questa rappresentazione appare alquanto improbabile.

Utilizziamo i cookie

Questo sito utilizza i cookie. Continuando ad utilizzare questo sito web, aderisci al loro utilizzo. Per saperne di più leggi la nostra privacy policy